Giulio Stocchi, Isa

(da Giulio Stocchi : ti mando la silhouette volteggiante della mia amica Isa Traversi, in ricordo della grande Pina Bausch che ci ha lasciati….)
GIULIO.jpeg
Isa che nella luce danza
Scrive lo spazio di una stella
A incanto di scongiuro e di speranza

Così ritorna la parola bella:
Ha il tempo di un segreto da svelare
E nella neve sua volteggia e poi scompare

Nuvola di fuoco nudo terra
Elementare che il piede batte
Luna che le cosce della notte serra
Lama improvvisa che la vergine abbatte:
All’alba nascerà la nave pavesata a guerra

L’astrolabio si confonde dei pianeti:
Usa la bambola i vestiti gli amuleti
Cerca nel fondo dei bauli abbandonati
E indossa il trucco dei bambini amati

Danzano con Isa gli alfabeti
Amando si annulla la distanza
Nel giro dell’incanto dei profeti
Zaffiro che ci annuncia la speranza
A scongiuro dei verdetti di una stanza

Giulio Stocchi, Isaultima modifica: 2009-06-30T17:43:00+02:00da mangano1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento