Julio Cortázar,Perchè

erché uno stesso cuscino
e uno stesso tepore
ci avrebbero chiamati un’altra volta6448_112494960414_112485545414_2412852_2265480_n.jpg
a svegliare il nuovo giorno,
insieme, ridendo, spettinati.

— Julio Cortázar

Julio Cortázar,Perchèultima modifica: 2012-09-15T11:54:59+02:00da mangano1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento