stefano bartezzaghi,canzoni a catena

Canzoni a catena
bartezzaghi jpg.jpg

Sbucano da ogni dove canzoni e filastrocche a catena.
Ecco un ricordo ben circostanziato da Paolo Brambilla:

dalla rubrica LESSICO E NUVOLE su LA STAMPA, 30 APRILE 2009

Da ragazzino mi ricordo che un amico dell’Azione Cattolica, sulla musica di Chariots (storica canzone di Petula Clark, portata al successo in italiano da Betty Curtis, quella che diceva “la terra, la terra la terra sarà senza confini ecc.”), cantava pressappoco così:

La terra la terra la terra
la terra ai contadini tadini tadini
Tadini Confezioni [negozio di abiti in via Tadini a Milano) ioni ioni gli ioni elettrolisi lisi lisi
la lisi dello schermo [Virna Lisi] lo schermo lo schermo
lo schermo in cinerama la rama la rama
la rama dell’ulivo l’ulivo, l’ulivo,
l’ulivo della pace, la pace la pace
la pace degli agnelli, agnelli agnelli
Agnelli della Juve, la Juve la Juve
la Juve e lo scudetto scudetto scudetto
scudetto tricolore colore colore
colore della terra

e da qui ricominciava.

Filastrocca un po’ rétro (Tadini Confezione, Virna Lisi, il cinerama, lo scudetto alla Juve), ma apprezzabile. I meccanismi dei passaggi da un verso all’altro sono gli stessi che nella filastrocca “Zone di allevamento”: omonimie, semi-sciarade, modi di dire, associazioni di idee, chiusura del cerchio alla fine.

può esserle utile questo ricordo?

cordialmente
Paolo Brambilla

stefano bartezzaghi,canzoni a catenaultima modifica: 2009-04-30T19:31:00+02:00da mangano1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento