Camillo Prampolini, La predica di Natale

dal blog del circolo Rosselli Un discorso storico di un famoso socialista umanitario delle origini del movimento socialista La predica di natale Quando i contadini e i giornalieri uscirono dalla chiesa, videro sulla strada un uomo che, salito su un tavolo e circondato da alcuni del villaggio, cominciò a parlare Si avvicinarono. Era il giorno di Natale, e quell’uomo diceva: … Continua a leggere

Marco Belpolit, Panettone o pandoro?

da LA STAMPA 22 dicembre 2008 Panettone o pandoro? Il problema si pone ogni Natale. Gli adulti preferiscono il panettone, i bambini invece prediligono il pandoro. A fare la differenza sono i canditi, e a volte persino le uvette. Perché? Una vera ragione non esiste. Forse i canditi sono troppo dolci, e anche la consistenza non è apprezzata; hanno un … Continua a leggere

Andrea Tarabbia, L’insopprimibile desiderio ( di essere taggati)

da ILPRIMOAMORE, 13 dicembre2008 Andrea Tarabbia l’insopprimibile desiderio di essere taggati Questa è la stagione di Facebook. C’è stata una stagione MySpace, una stagione MSN, una stagione Splinder (o Blogspot o qualcos’altro, l’importante è che si capisca che mi sto riferendo ai blog), una stagione Anobii (in tono un po’ minore, a dire il vero), una stagione Flickr, una stagione … Continua a leggere

Lucio Dalla, Il futuro

da CARMILLA 21 dicembre 2008 Il futuro di Lucio Dalla [Da Lucio Dalla, Marco Alemanno, Gli occhi di Lucio (Bompiani, 2008), riportiamo un capitolo in assonanza con le tematiche trattate da Carmilla. Ringraziamo l’amico Lucio per averci gentilmente fatto avere il testo.] Perché un cantautore come me, dopo aver fatto, scritto tante canzoni che parlano di “domani” e del “futuro”, … Continua a leggere

Massimo Tomasutti,Auguri al blog

Caro blog Duemilaragioni, non so se qualcuno dei tuoi 14.000 lettori vorrà rivolgerti qualche pensiero nel giorno di Natale. A te, libero e tenace spazio culturale, ‘luogo’ di resistenza intellettuale che ‘traghetti’, noi viandanti di questo inquieto presente, verso pensieri ancora “Grandi”, a te che ‘servi’ umili ragioni, Buon Natale! Non basteranno le catastrofi relazionali o gli attuali collassi della … Continua a leggere

Stenio Solinas, Jacques Prevert, l’esistenzialista che si ostina a esistere

da “IL GIORNALE” 22 dicembre 2008 Jacques Prevert , L’ esistenzialista che si ostina a esistere di Stenio Solinas Parigi – All’entrata dell’Hôtel de Ville la lunga fila è fatta in prevalenza di pensionati. Sono lì fuori, al freddo, per la mostra «Prévert. Paris la Belle» che dentro, al caldo, li riconcilierà con la propria giovinezza, quando le poesie di … Continua a leggere

Giuliano Battiston, Confronto fra diverse tolleranze

Da IL MANIFESTO 22dicembre INTERVISTA | di Giuliano Battiston CONFRONTO TRA DIVERSE TOLLERANZE Dialogo CON JAHANBEGLOO «Non credo che ci sia una contraddizione tra la difesa della diversità e il tentativo di trovare un terreno comune e universale dall’altra», dice il filosofo iraniano. «Non si tratta, per esempio, di relativizzare i diritti umani ma di discutere anche le idee generali … Continua a leggere

Aldo Tropea, Vale ancora la pena ( di cambiare il mondo) ?

: 21/12/2008 Da “Aldo Tropea” a svicario@metafora-mi.it Ogg: Auguri da Sergio Vicario e dal Cesvi Vale ancora la pena di cercare di cambiare il mondo? Dal dibattito che si è svolto nel corso di quest’anno sui media in occasione del suo quarantennale, il ’68, diciamo la verità, ne è uscito piuttosto ammaccato. In estrema sintesi, si è raccontato quell’irripetibile stagione, … Continua a leggere

Attilio Mangano, Natale:da un anno lo preparano

Ogni tanto vale la pena tirarla fuori dal cassetto è stata scritta nel 1968 DA UN ANNO LO PREPARANO Da un anno lo preparano il Natale con ricerche di mercato Dal Natale passato lo prevedono il panettone e il discorso del papa il film colossale e la beneficenza è tutto programmato E prevedono anche che qualcuno venga fuori gridando -non … Continua a leggere

Mauro Tozzato, La paressia

postato da: RIPENSAREMARX,21.12.2008 MAURO TOZZATO, LA PARESSIA Nel suo Dizionario dei vizi e delle virtù (Feltrinelli, 1996) Salvatore Natoli nell’affrontare la voce “Verità” parte dalle lezioni “tenute da Foucault presso l’Università di Berkeley alla fine del 1983”. Natoli definisce Michel Foucault “filosofo per eccellenza curioso”, anche se, probabilmente, parecchi estimatori del grande pensatore francese preferirebbero rammentare il suo contributo alla … Continua a leggere