Carlo Molinaro,SI FOTTA L’INFINITO

Monica Maria Seksich ha pubblicato qualcosa in L’Arte della Meraviglia
   
Monica Maria Seksich    25 ottobre 0.55.27
Bellissima poesia di Carlo Molinaro

goccia.jpeg

SI FOTTA L’INFINITO
Sì, più mi stringi più mi sei lontana:
più lotti per disfare la distanza
più immensa è la distanza – hai ragione:
succede come scrivendo poesia,
che più vedi la cosa più ti sfugge
nell’infinito.
Eppure non si smette
di scrivere poesia
né si smette l’amore
e dentro il nostro limite l’abbraccio
è gioia e meraviglia – ci ridà
il lampo d’oro della felicità.
Com’è angoscioso non potersi stringere,
non toccare la pelle con la pelle,
perdere gli occhi in un allontanarsi,
non sentire il respiro nel respiro.
Si fotta l’infinito – ora tu abbracciami
e non mi dire nulla, solo abbracciami.

Carlo Molinaro,SI FOTTA L’INFINITOultima modifica: 2012-10-25T15:47:05+02:00da mangano1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento